mercoledì 19 novembre 2014

Vincente e sempre disoccupato


La sua fama di vincente è talmente radicata tra i calciofili che “se vuoi vincere il campionato devi chiamare Camelia”.E il perchè è presto spiegato,i numeri parlano da soli:sei quelli vinti ai quali vanno aggiunte  due coppe Italia regionali ,ma nonostante tutto Camelia è vittima di un paradosso inspiegabile:ogni volta che ha vinto l’anno successivo è rimasto disoccupato e lui un'idea se l'è fatta .Perchè oggi non sono più le società che scelgono gli allenatori,ma gli allenatori “sponsorizzati” che scelgono dove andare risponde piccato Giuseppe Camelia.Rivendica con orgoglio la sua gavetta professionale.Io prima di allenare in eccellenza sono passato per la prima categoria e per la promozione,oggi invece la meritocrazia non c’è più e la presunzione  di saper già tutto  serpeggia .Io alleno da circa venti anni ma non mi sono mai “venduto” a nessuno,è una questione di dignità.Come ho fatto a vincere cosi tanto?Sicuramente ho avuto la fortuna di allenare grandi squadre ma bisogna avere abilità comunicative e diplomatiche per gestire lo spogliatoio.  Non manca un pizzico di nostalgia:oggi manca la programmazione e la passione,non ci sono i presidenti di una volta e anche i giocatori.Concorda quindi con Valente:questo campionato è mediocre ,non offre spunti di interesse,vero è che mancano i soldi e i calciatori si sono adeguati riducendosi i compensi ma quelli che ho allenato mi chiamano e tra le varie cose mi fanno notare come il livello di difficoltà si sia abbassato rispetto già alla passata stagione.L’undicesima giornata  ha sorriso al   Picerno che comanda da solo la classifica:non c’erano dubbi che fosse favorito  anche perché  non vedo rivali,deve migliorare il rendimento esterno ma è l’unica squadra costruita per vincere il campionato.Potrebbe dargli filo da torcere  il Metapontino ma dipende se Casalnovo ha voglia di tornare,l’Angelo Cristofaro sta facendo anche più di quello che ci si aspettava e la Vultur è l’Atella di qualche anno fa .E’ sorpreso in negativo dal Moliterno:la collocazione in classifica non rispecchia esattamente i valori dell’organico ma penso che vi siano delle motivazioni da ricercare magari durante la settimana,situazioni interne .E' il Viggiano poi  a passare sotto la lette di ingrandimento di Camelia:stanno vivendo il paradosso di avere una struttura moderna ma senza una squadra all’altezza mentre prima accadeva l’esatto contrario,peccato perché lì ci sono grandissime potenzialità economiche.Preferisce starsene a casa la domenica Camelia anche se questo gli rincresce:non sono andato a vedere neanche una partita di mio figlio  perché non vorrei che la mia presenza  generasse equivoci e voci di mercato,anche perché io non auguro il male di nessuno . Ma avverte :chi mi vuole sa che non vado ad allenare tanto per,ci deve essere una programmazione seria e un ‘organizzazione adeguata.

                                                             
                                                                Nicola Signoretti

martedì 18 novembre 2014

Il Viggiano batte cassa

La Polisportiva Viggiano ha chiesto,ottenendo delibera,determina di impegno di spesa e liquidazione senza mai avere un euro,un contributo di 50.000 euro  .Il contributo era necessario per lo svolgimento di due campionati:eccellenza e juniores.I soldi dovevano arrivare tra maggio e giugno e nel frattempo da luiglio si è lavorato lo stesso per mantenere fede agli impegni ,sostenendo integralmente gli ingenti costi di iscrizione,acquisto parco calciatori,materiale sportivo ,pagamento rimborsi e trasferte,per una somma di circa 35/45 mila euro ,oltre l'accollo debito precedente.Senza il pagamento di quanto dovuto dal comune entro il 30 novembre saremo costretti a ritirare la squadra juniores.La FIGC comminerà una multa di circa 5.000 euro e si perderanno gli atleti tesserati.Stessa cosa si farà per la squadra di eccellenza al 30 dicembrev,ovviamente con altre multe FIGC  e dannipiù ingenti.

                                                        Il Presidente Maria Fedota

Il taccuino di Bianculli (11a giornata)

lunedì 17 novembre 2014

Comunicato societario

La Polisportiva Viggiano comunica che,con grande spirito di abnegazione,Vincenzo Trani ha accettato l'importante incarico di responsabile dell'area tecnica e del mercato,mentre Matteo Vullo sarà il nuovo allenatore.Inoltre si aggregheranno al gruppo altri tre elementi,uno per reparto,per dare spessore e carattere alla squadra in vista del difficile percorso che si spera porterà alla salvezza nonostante le mille difficoltà legate al mancato rispetto degli impegni presi dall'amministrazione comunale di Viggiano.

domenica 16 novembre 2014

Picerno troppo forte,Viggiano ancora k.o.

Viggiano:Trani,Troccoli,De Rosa,Esposito(72°Restaino),Amendolara,Tancredi,Buccafurni,De Maio(34°Tomaselli),Persia,Torinelli(81°Di Ruggiero),Tinaglia.A disp:Asquino,Di Pasquale,Vita,Marsicano.All:Trani

Az Picerno:Lettieri,Cavaliere,Casale,Vukcevic,Guannuzzi,Perna,Scavone,Sangiacomo(79°Naddeo),Serritella(46°Podano),Di Nella(76°Pistone).A disp:Lattanzi,Reale,Bernabei,De Seta.All:De Pascale

Arbitro:Cauzillo di Potenza(Mele &Castello)

Ammoniti:Trani,Troccoli,Buccafurni,Sangiacomo

Espulsi:Troccoli al 59° ,Buccafurni al 71°

Reti:13°Perna (rig),17°Casale,35°Di Nella,91°Scavone

Una domenica da incorniciare per il Picerno che batte  come nelle previsioni il Viggiano con un sonante 4-0 e festeggia il primato solitario per la concomitante sconfitta dell’Angelo Cristofaro .E pensare che solo un anno fa questa partita aveva il sapore d’alta classifica,ieri invece al Coviello per i rossoblu si è trattato poco più di un allenamento contro una nobile decaduta che stabilisce un nuovo record in negativo,quello delle sei sconfitte consecutive.Troppo enorme il divario tecnico tra le due squadre, e soltanto grazie ad un maestoso Tommaso Trani il risultato non ha assunto proporzioni gigantesche.Il portiere,un  passato  nella Berretti del Milan  ,sfodera una serie di interventi sontuosi ed è l’unica nota positiva di questo Viggiano triste e abbandonato da tutti,dai tifosi e dalle istituzioni,e  che da domani verrà affidato nuovamente alle cure di Vullo con Trani che diventerà responsabile dell'area tecnica .La cronaca  della gara è a senso unico e  dopo appena un minuto il Picerno si divora la rete del vantaggio .Serritella non sembra avere la consueta vena realizzativa e spedisce sul fondo di piatto destro,uno spiovente dalla sinistra di Esposito.Di Nella al 7° svetta di testa a pochi passi dalla porta ma Trani dà un saggio della sua bravura e tiene in piedi il fortino viggianese che crolla però all’13° quando lo stesso  atterra in area Scavone e viene infilato dagli 11 metri dall’ex Perna anche se il gigante bianco blu intuisce la traiettoria.Al 17° il Picerno mette già una grossa ipoteca sulla vittoria grazie a Casale bravo nell’inserimento e  a trovare un diagonale angolatissimo che dopo aver incocciato sul palo termina la sua corsa in fondo al sacco.Viggiano in balia degli avversari,il 5-3-2 di Trani è un suicidio tattico e il Picerno comanda tutte le operazioni a centrocampo.Al 35° discesa inarrestabile di Esposito che scodella di prima in mezzo per Di Nella che deve solo spingerla dentro.Solo allo scadere della prima frazione di gioco,il Viggiano costruisce la sua prima azione degna di nota con una sponda di Persia per Tomaselli,sinistro però da dimenticare.Sembra il profilarsi di una goleada anche perchè il Viggiano è ridotto a nove uomini,ma Trani non ci sta a fare da vittima sacrificale  negando la gioia della rete ad Esposito per ben due volte ,al 62° e al 66°,e successivamente su Casale all’81°.Si arrende però a Scavone che un minuto oltre il 90° iscrive il proprio nome nel tabellino marcatori con una facile segnatura.

                                              Nicola Signoretti

La nuova classifica

Az Picerno 27 Real Metapontino 24 Angelo Cristofaro 24 Vultur 24 Villa d'agri 20 Pomarico 18
Real tolve 17 Pisticci Marconia 17 Vitalba 13 Lavello 12 Moliterno1 2 Latronico 12 Soccer Lagonegro 7 Murese 7 Viggiano 5 Tursi Rotondella 5

Risultati e marcatori della 11a giornata (ACROCALCIO)

 
Angelo CristofaroReal Tolve1 2
Reti: 14' st e 42' st Malagnino (RT), 37' st Digiovinazzo
 
LatronicoVilla D'Agri1 2
Reti: 42' pt Grieco (V), 43' pt Marsico, 5' st Mele (V)
 
MoliternoVultur0 3
reti: 3' rig. Pietragalla (V), 27' st Brindisi (V), 46' st Lamorte
 
Murese 2000 AuroraPisticcimarconia1 2
Reti: 21' pt e 41' st Anelli (P), 16' st Dutra
 
PomaricoTursi Rotondella1 0
Reti: 17' pt Ferri
 
Real MetapontinoLavello2 0
Reti: 28' st rig. Margiotta, 32' st Lavecchia
 
ViggianoAz Picerno0 4
Reti: 13' pt rig. Perna, 17' pt Casale, 35' pt Di Nella, 46' st Scavone
 
VitalbaSoccer Lagonegro4 1