domenica 19 ottobre 2014

Risultati e marcatori 7a giornata (ACROCALCIO)

Angelo CristofaroLatronico3-0  
Reti: 46' pt A. Leone, 20' st Digiovinazzo, 22' st Marone
Az PicernoPisticcimarconia4-0  
Reti: 3' pt Casale, 31' pt e 13' st Sangiacomo, 15' st Esposito
Moliterno Villa D'Agri       1-3  
Reti: 35' pt Savone, 43' pt Prete, 21' st rig. Salamone (M), 25' st Grieco
Murese 2000 AuroraTursi Rotondella5-0  
Reti: 11' pt, 22' pt e 45' st Dutra, 34' st Machado, 40' st Mangone
Real Metapontino Pomarico 1-0  
Reti: 49' st Margiotta
Soccer Lagonegro       Lavello 2-2  
Reti: 25' pt V. Lorusso (L), 3'0' pt Savino, 31' pt Maimone, 42' st Vurchio (L)
Viggiano Real Tolve 0-5  
Reti: 45' pt Falanga (RT), 8' st Sabato, 13' st rig. Malagnino, 39' st Cataldo, 45' st La Ragione
Vitalba Vultur1-2  
Reti: 6' st G. Vaccaro (96), 15' st Brindisi, 35' st Benedetto (Vi)

sabato 18 ottobre 2014

Partite e arbitri della 7a giornata


A.CRISTOFARO OPPIDO L. - LATRONICO TERME Cannone di Venosa (Albano - Catino)
AZ PICERNO - PISTICCIMARCONIA Macchia di Moliterno (Lapadula - Saccinto)
MOLITERNO - VILLA D'AGRI CALCIO Morabito di Taurianova (De Luca - Cappiello) 
MURESE 2000 AURORA - TURSI ROTONDELLA Lopriore di Foggia )Spagna - Giambersio)
REAL METAPONTINO POMARICO Rizzi di Bernalda (Picerno - Sofia)SOCCER LAGONEGRO 04 - LAVELLO Russo di Bernalda (Rago -Pascaretta)
VIGGIANO - REAL TOLVE De Fina di Moliterno (Di Pelo - Rossano)VITALBA - VULTUR Allegrini di Potenza (Salvatore - Saporito)

mercoledì 15 ottobre 2014

Il taccuino di Bianculli (6a giornata)

LO AVEVAMO pensato durante le primissime giornate ma alla sesta è già una certezza: questo campionato non ha una corazzata. Le squadre che comandano in vetta balbettano non rispettando la lunga serie di vittorie di Real Metapontino (14 affermazioni ed un pareggio alla fine del girone d’andata) e Rossoblu Potenza (12 successi e tre pari al giro di boa) nella prima parte di stagione. Ci si aspettava qualcosa in più dal Picerno e continuità dall’Angelo Cristofaro Oppido, però entrambe vengono fermate in trasferta. I melandrini vengono frenati per il secondo anno consecutivo sul pari a Rionero con scenario finale invertito: nella passata stagione fu l’attuale tecnico De Pascale al 90’ a realizzare il 2-2 finale; in questa l’ex di turno Brindisi al 95’ ha fissato il punteggio sul 3-3. Pomarico si rivela amaro per le capolista: la formazione di Glionna dopo aver bloccato sull’1-1 il Picerno alla seconda giornata, con lo stesso risultato stoppa l’Angelo Cristofaro Oppido. Il Villa d’Agri confeziona il quarto sorriso di fila al Cupolo a cavallo di due stagioni con il 2-1 sul fanalino di coda Murese. I valligiani sbloccano per la terza volta in sei gare il risultato con una punizione di Salvia. Il Real Metapontino si conferma squadra da trasferta e inviolabile lontano da Policoro: con lo 0-5 nel derby di Tursi sono ben tre le gioie esterne ed un X frutto di otto reti segnate e zero subite. I cugini del Pisticcimarconia compiono il percorso inverso al Michetti con tre trionfi ed un pari grazie al poker sulla Soccer Lagonegro. Il Moliterno impatta a reti inviolate a Tolve e resta imbattuto fuori dal Venezia con un hurrà e due pareggi. Dopo quattro sconfitte di seguito il Lavello brinda con un largo 5-1 sul Viggiano (sconfitta più pesante da quando partecipa nel massimo campionato regionale) la nuova era Alberti (esordio vincente come il 19 gennaio 2014 a Rionero sulla panchina della Vultur all’inglese sul Vitalba). Infine il Latronico consegue il primo successo interno stagionale e il secondo in serie con i tre punti di misura sul Vitalba.

martedì 14 ottobre 2014

No di Fortunato,torna Trani.

Non mancano i colpi di scena a Viggiano.Dopo aver cercato inutilmente di convincere Giuseppe Fortunato ad accettare la panchina del dimissionario Vullo,la società ha richiamato Vincenzo Trani già allenatore dei valdagrini nelle due gare di coppa Basilicata contro il Satriano.Con un organico fortemente indebolito dalle partenze di Lorusso,Sambataro,Vitale,Alfano,Lupi ,Tinaglia,Di Ruggiero e Ranieri,e con un calendario proibitivo per le prossime gare,per il tecnico di Tursi si prospetta un ritorno pieno di insidie.Domenica a Viggiano arriva il Real Tolve del temutissimo bomber Vito Arpaia ,ex di turno.

                                                        Nicola Signoretti

lunedì 13 ottobre 2014

E' fuga dal Viggiano! Si dimette anche Vullo:incapacità di identificarmi con un progetto sportivo mai esisitito.

Piove sul bagnato a Viggiano.Non bastavano le dimissioni di Postiglione e Di Rago dalla società,e quelle dell’addetto alla comunicazione e addetto stampa,ieri mattina  un po’ a sorpresa  sono arrivate anche quelle dell’allenatore Vullo .Un fuggi fuggi generale che ha coinvolto anche i giocatori Lorusso,Sambataro,Vitale,Alfano,Lupi  e Ranieri ma attenzione perché oggi alla ripresa degli allenamenti la lista dei “fuggitivi” potrebbe allungarsi perché voci ben informate parlano di segnali di resa anche da parte di Di Ruggiero,Savinelli e Torinelli.Rosa ridotta sempre più al lumicino e tra cinque giorni si gioca contro il Tolve ,per un calendario che si fa ancora più difficile alla luce delle numerosi defezioni che hanno impoverito l’organico.La disfatta di Lavello ha aperto una voragine nello spogliatoio viggianese  nel quale si respirava già da qualche settimana un clima irrespirabile  e a testimoniarlo è lo stesso Vullo ,secondo allenatore dimissionario dopo Trani che non aveva nemmeno iniziato il campionato.il 33enne figlio d’arte,il padre Salvatore ha  vestito le maglie di Bologna,Sampdoria e Torino, lascia il Viggiano al quart'ultimo posto con cinque punti in sei partite  che non sono pochi  rapportati al valore complessivo della rosa.Alla base della mia decisione c’è l’incapacità di identificarmi con il progetto sportivo della società che a mio modo di vedere non e’ mai esistito  e il malumore di alcuni tesserati che non mi permettono di lavorare nelle condizioni ideali,ha dichiarato un Vullo abbastanza rilassato.La patata bollente per ora passa nelle mani di Maria Fedota:il nuovo presidente dovrà trovare al più presto un sostituto sulla panchina del Viggiano,sedotto e abbandonato da tutti.

                                                         Nicola Signoretti

Il Lavello mette a nudo i limiti del Viggiano e per le prossime gare è vietato sbagliare!

La sconfitta più pesante da quando gioca in eccellenza,quella rimediata dal Viggiano domenica scorsa contro la neo promossa Lavello.Sul groppone dei ragazzi di Vullo pesano come un macigno le cinque reti incassate al Franco Pisicchio ,contro una squadra che dopo il cambio della guida tecnica ha dovuto tirar fuori gli attributi e non ha fatto sconti al giovane e acerbo Viggiano.La salvezza non è un miraggio ma adesso il calendario si fa arduo per i valdagrini che domenica ricevono la visita del Tolve e poi cercheranno i primi punti in trasferta a Rionero contro la Vultur che ha fermato in casa il Picerno sul 3-3.Occhio poi al Pisticci Marconia che è la sorpresa di questo avvio di campionato,sfida in programma al Coviello il 2 novembre prima dello scontro diretto per la salvezza a Lagonegro.Da queste quattro partite il Viggiano dovrà racimolare più punti possibili onde evitare di arrivare al doppio impegno casalingo contro Picerno e Moliterno con l’acqua alla gola.La crisi societaria si riflette sulla squadra dopo la girandola di dimissioni inaugurata da Postiglione e a cui hanno fatto seguito quelle di Di Rago.L’incarico di presidente è stato affidato a Maria Fedota alla quale spetterà il compito non facile di dissuadere il sindaco Cicala dalla decisione di revocare la delibera di contributo di 50.000 euro emanata dall’amministrazione uscente Alberti.Soldi che in parte verrebbero investiti per la squadra per colmare le lacune tecniche ,mentre appare più urgente da risolvere la posizione debitoria con il fisco.

                                                              Nicola Signoretti

domenica 12 ottobre 2014

La nuova classifica

Az Picerno 14 Ang.Cristofaro 14 Villa d'Agri 13 Real Metapontino 11 Pisticci Marconia 11 Pomarico 10 Vultur 9 Moliterno 9 Latronico 8 Real Tolve 7 Vitalba 6 Lavello 6 Viggiano 5 Socc.Lagonegro 3 Tursi Rotondella 2 Murese 0